giovedì 14 luglio 2016

Recensione #8 L'ultima stella di Rick Yancey


* Titolo L'ultima stella
* Autore Rick Yancey
* Editore Mondadori
* Genere Fantascienza / Young Adult / Distopico
* Pagine 504
* Prezzo € 18.00


Gli Altri sono il nemico. 
Il nemico è dentro di noi. Anzi, no, non c'è. 
Il nemico è quaggiù, è lassù, non è da nessuna parte. 
Vuole la Terra, vuole aiutarci a non perderla. 
È venuto qui per eliminarci, è venuto qui per salvarci.


Nell'ultimo capitolo della saga, scopriremo quale destino è toccato in sorte a Cassie, Evan , Ben e agli altri sopravvissuti , costretti a compiere un scelta difficilissima, salvare sè stessi o ciò che li rende umani.. In un'inarrestabile sequela di situazioni adrenaliniche ed emozionanti , assisteremo alla battaglia conclusiva che , finalmente, decreterà la sconfitta dell'umanità , o la sua rinascita.



Quando finendo di leggere una saga, ti ritrovi letteralmente senza parole, svuotato..l'autore può ritenersi soddisfatto, ha scritto un capolavoro capace di smuovere l'animo del lettore, di toccarlo nel profondo.
Ed è in parte quello che mi è successo dopo aver terminato la lettura del capitolo conclusivo della saga ''La quinta onda''.

Gli Altri hanno ottenuto quello che volevano: generare il caos, portare gli umani verso la più totale incertezza, lasciare che fosse il dubbio a guidarli, che il dubbio li divorasse affinchè non sapessero più di chi fidarsi.

Il dubbio.

La chiave di lettura di quasi tutto il romanzo.
Gli altri sono riusciti a far insinuare il dubbio anche in noi, non sappiamo più chi sta dalla parte di chi.
Contro ogni etica morale pre-invasione si è portati a uccidere prima di essere uccisi, sparare prima che ti sparino.
La paura, l'incertezza sulla natura di chiunque si presenti davanti a te è tale che ti paralizza.
''è alieno?'' ''o è umano?''
'' se è alieno aspetterà un mio passo falso?''
''o farà fuoco appena mi vedrà?''
''e se è umano?''
''penserà che io sia alieno e farà fuoco senza pensarci ?''

O / O

E' questa la costante che domina i pensieri di tutti noi da quando sono arrivati gli Altri.

Ma perchè aspettare tutto questo tempo?
Perchè non fare piazza pulita subito?
Cassie e Ringer se lo domandano spesso, e sembra che solo una persona abbia la risposta a questa domanda, il generale Vosch.

Il vizio di fondo dell'umanità era la sua umanità.
L'inutile, sconcertante, autodistruttiva tendenza ad amare, a solidarizzare, a sacrificarsi, a fidarsi , a immaginare cose oltre i confini della propria pelle: 
era questo che aveva portato la specie sull'orlo della distruzione.





Capitolo dopo capitolo ci perdiamo nell'intricato labirinto dei pensieri dei protagonisti, grazie ai quali riusciamo a sentirci , in un certo senso, legati a loro.
Nonostante la situazione non sia delle più felici ( a dirla tutta...non lo è affatto) riusciamo a sorridere spesso, per merito soprattutto delle risposte taglienti e cariche di sarcasmo al 100% che Cassie rivolge a quasi tutti i suoi compagni...e molto spesso anche a se stessa ^^ e grazie anche a Zombi, che riesce malgrado tutto, a far emergere il vecchio Ben che con il suo disarmante sorriso riusciva sempre a convicerti.


E' davvero fantastico che gli esseri umani abbiano conquistato la Terra, inventato la poesia e la matematica [..]
 Ed è una gran figata anche aver scisso l'atomo e donato al mondo 
internet , gli smartphone, e ovviamente, il bastone per i selfie. 



In una disperata lotta contro il tempo si gioca il tutto per tutto nel tentativo di salvare la Terra e suoi abitanti, o quanto è rimasto.
Con un'incredibile successione di colpi di scena che ci lasceranno più e più volte senza parole , assisteremo ad un grande scontro finale.

Cassie, Zombie, Ringer, Sam ed Evan hanno una sola possibilità.




Il mio voto :




Semplicemente incredibile, mi ha emozionato molto.
Era da tempo che cercavo una saga distopica che lasciasse il segno, e questa ci è riuscita perfettamente.













Nessun commento:

Posta un commento

Questo post ti è stato utile?

Recensione #17 : "The 100, Homecoming" di Kass Morgan

Finalmente siamo riusciti a leggere in italiano il terzo volume di una delle mie saghe post-apocalittiche / distopiche preferite. "...